Sci alpino: nei superg delle finali di Are inarrestabile Sofia Goggia – tra gli uomini Innerhofer conquista il secondo posto

Ventiquattro ore dopo il trionfo nella coppa di discesa Sofia Goggia può di nuovo cantare l’inno di Mameli, nel supergigante delle finali di Are in Svezia per la bergamasca è arrivata la terza vittoria stagionale in Coppa del Mondo (la prima in superg), la quinta vittoria in carriera e il ventiduesimo podio.

Gara iniziata con un quarto d’ora di ritardo e con partenza abbassata anche oggi per colpa del vento,  Sofia ha vinto precedendo di 32 centesimi la tedesca Viktoria Rebensburg e di 53 la statunitense Lindsey Vonn, buon quinto posto per Federica Brignone a 93 centesimi dalla vetta, settima Nadia Fanchini con un ritardo di 1.15 mentre Johanna Schnarf si è piazzata ventunesima a 2.55.

La coppa del mondo di specialità è andata in Liechtenstein con Tina Weirather, oggi sesta, piazzamento sufficiente per aggiudicarsi la coppa anche perché la svizzera Lara Gut che gliela contendeva è uscita di scena dopo poche curve.

Ultimo supergigante della stagione anche per gli uomini e proprio oggi è arrivato il primo podio italiano in questa specialità e il primo podio dell’anno per Christof Innerhofer; in una gara ridottissima a causa delle condizioni meteo la vittoria per Innerhofer è sfumata per soli 4 centesimi, vittoria che è andata all’austriaco Vincent Kriechmayr (già vincitore ieri della discesa a pari merito con il connazionale Mayer), in due, a pari merito, sul gradino più basso del podio, il tedesco Dressen e il norvegese Svindal arrivati a 8 centesimi dal vincitore. Dominik Paris si è piazzato diciannovesimo,

La coppa di specialità era già stata vinta dal norvegese Jansrud oggi sesto.

Le finali di Are domani vedranno in scena il team event con inizio alle ore 16.00

 

Segui il gruppo QA-Olimpiadi su Facebook


Advertisements

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*