Pattinaggio artistico: Cappellini-Lanotte quarti nella gara del probabile addio, gli “eredi” Guignard-Fabbri noni

Quarti erano dopo il programma corto e quarti sono rimasti dopo la splendida esibizione sulle note de “La vita è bella”, 27 centesimi sono mancati a Luca Lanotte e Anna Cappellini per una medaglia di bronzo che sarebbe andata ad arricchire un curriculum composto da: due sesti posti olimpici, un oro iridato, cinque medaglie europee consecutive, sette titoli italiani e il record italiano realizzato ieri con 192.08 punti.

Il bronzo è invece andato alla coppia canadese Weaver-Poje che hanno totalizzato 192.35 punti, argento agli statunitensi Hubbell-Donohue mentre vittoria, oro e uno strepitoso record del mondo sono stati appannaggio della coppia francese Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron arrivati al terzo titolo mondiale.

Quella di ieri dovrebbe essere stata l’ultima gara per Anna e Luca anche se non c’è ancora l’ufficialità della loro decisione, dietro di loro comunque crescono Charlene Guignard e Marco Fabbri che al loro settimo mondiale raggiungono per la prima volta la top ten arrivando noni con 178.44 punti.

Ieri si è disputata anche la finale del singolo maschile che ha visto la vittoria del diciottenne statunitense Nathan Chen con 321.40 punti, al secondo posto a ben 47.63 punti di distacco il giapponese Shoma Uno argento come ai giochi olimpici, bronzo per il russo Kolyada, Matteo Rizzo ha migliorato il piazzamento che aveva dopo il programma corto e ha chiuso diciassettesimo con 225.44 punti.

Oggi, come di consueto, il gala che chiuderà i mondiali di Milano 2018.

Segui il gruppo QA-Olimpiadi su Facebook


Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*