Un weekend (e una stagione?) da dominatore!

Si può dire al 28 novembre che abbiamo già il superfavorito per coppa del mondo e Olimpiadi? Beh, se va avanti così non ci sono dubbi! Johannes Hosflot Klaebo domina l’intero weekend di Ruka e si candida al ruolo di protagonista primcipale della stagione.

Dopo la vittoria nella sprint di venerdì, Klaebo nella 15 km a tecnica classica di sabato ha inflitto 15 secondi al connazionale norvegese Toenseth e 17 al finlandese Niskanen, trentesimo posto e un punticino in classifica di coppa per il nostro Dietmar Noeckler, gli altri italiani: trentaduesimo Pellegrino, cinquantesimo Salvadori, cinquantaduesimo De Fabiani e settantasettesimo Rastelli.

Domenica invece, nella 15 km a inseguimento, Klaebo è stato raggiunto intorno a metà gara dagli inseguitori ma poi ha bruciato tutti in volata ed ha viinto davanti a Sundby (nor) e Bolshunov (rus), per i nostri colori un buon ventunesimo posto di Pellegrino. Gli altri piazzamenti degli azzurri: trentaseiesimo Salvadori, quarantatreesimo De Fabiani, cinquantatreesimo Noecklere settantasettesimo Rastelli.

In campo femminile la 10 km a tecnica classica di sabato ha visto la vittoria della norvegese Marit Bjorgen che ha preceduto di 17 secondi la svedese Charlotte Kalla e l’altra norvegese Ingvild Flugstad Oestberg, cinquantaquattresimo posto per Ilaria Debertolis, unica italiana in gara.

Primi due posti invertiti nella 10 km a inseguimento di domenica con la Kalla che ha vinto superando di 9 secondi la Bjorgen e a completare il podio la norvegese Haga, quarantanovesima la Debertolis.

In coppa del mondo tra le donne guida la classifica la Kalla con 311 punti davanti a Bjoergen (247) e Haga (204), tra gli uomini naturalmente al comando Klaebo con 300 punti davanti a Sundby (230) e Bolshunov (192), Pellegrino è diciassettesimo con 83 punti.

Nel prossimo fine settimana ci si trasferisce in Norvegia a Lillehammer con le due sprint (maschile e femminile) sabato e le due skiathlon (15+15 maschile e 7,5+7,5 femminile) domenica.

Segui il gruppo QA-Olimpiadi su Facebook


1 Comment

  1. Bisognerà vedere come gli altri big affronteranno la stagione, se punteranno anche al Tour de Ski, o direttamente ai Giochi.
    Siamo ancora all’inizio però Klaebo ha un margine enorme di miglioramento sulle lunghe distanze. Vedremo se cresceranno gli altri durante il prossimo mese, già a Lillehammer avremo una controprova.
    In casa Italia Pellegrino si conferma l’uomo più costante e affidabile.La miglior gara a Ruka è un buon punto di partenza.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*