Beaver Creek: Super-G a Kriechmayr… e tre italiani nei 16

Vincent Kriechmayr

BEAVER CREEK – nella tappa americana della Coppa del Mondo a Beaver Creek con il Super G e vittoria per l’austriaco Vincent Kriechmayr in 1’09″71 che nelle prime due uscite della stessa disciplina a Lake Louise aveva ottenuto due noni posti. Primo successo in carriera per Kriechmayr, che come career high vantava due secondi posti sempre a Kvitfjell (nel 2016 e nel 2015) e un terzo posto a Jeongseon, in Korea, sempre nel 2016.

Il vice campione del mondo junior di gigante del 2011, ha preceduto il norvegese Kjetil Jansrud di soli 23 centesimi, e che aveva vinto la seconda prova di Lake Louise. 18° podio in Super G per il 32enne norvegese in carriera, capace di vincere 10 prove di Coppa del Mondo in questa specialità. Con questo podio Jansrud aumenta il suo vantaggio nella coppa del mondo generale con 225 punti, mentre comanda quella di specialità proprio su Kirchmayr (180 a 129).

Terzo posto per l’altro austriaco Hannes Reichelt (37 anni) a 33 centesimi dal vincitore, quindi il duo francese composto da Adrien Theaux a 44″ e Alexis Pinturault, a 53″.

Italiani non benissimo. Migliore al traguardo Dominik Paris, 10° a 83 cent dal vincitore (era stato 7° a Lake Louise), quindi Christof Innerhofer 13° a 99 cent (dopo il 6° posto di una settimana fa negli States) e 16° Peter Fill a 1’34” (anche lui autore di un’ottima prova a Lake Louise, con l’ottavo posto). Nei 30 anche Luca De Aliprandini, a 1″89.

Segui il gruppo QA-Olimpiadi su Facebook


Advertisements
About Andrea Benatti 62 Articles
Andrea Benatti, classe '72, blogger di atletica dal 2007 di origine emiliana e milanese, con migliaia di articoli alle spalle su diversi siti e riviste specializzate Contatto: queenatletica@gmail.com

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*