PyeongChang 2018: la Russia esclusa dalle Olimpiadi Invernali per doping

Dopo una lunga riunione tenutasi quest’oggi a Losanna, il Cio (Comitato Olimpico Internazionale) ha escluso la Russia dai prossimi Giochi Olimpici Invernali, in programma a PyeongChang da giovedì 8 febbraio 2018. La motivazione, riportata anche dal presidente Bach, è “per un grave attacco all’integrità delle Olimpiadi” che appunto fa riferimento ai fatti di doping risalenti a oltre 18 mesi fa.

La notizia nella notizia è che la sospensione riguarda la Russia ma non gli atleti che saranno quindi liberi di partecipare su invito, ovviamente quelli ritenuti “puliti”. Questo significa niente bandiera, inno, divise, stemmi, niente medagliere e gli atleti russi che decideranno di partecipare, lo faranno in maniera neutrale.

Alla Russia, che ancora non si è espressa sul provvedimento ma che lo farà a breve con un intervento in diretta TV del presidente Putin, anche una multa di 15 milioni di dollari. Vitaly Mutko, ministro dello sport ai tempi dei Giochi di Sochi, è inoltre stato radiato a vita dalle Olimpiadi.

Segui il gruppo QA-Olimpiadi su Facebook


Advertisements
About Andrea Izzo 62 Articles
Appassionato di calcio e di musica, ex nuotatore che si dilettava sui campetti di periferia cercando di imitare, con scarsi risultati, gli idoli Roberto Baggio e Manuel Rui Costa. Sin dalla sua nascita ho collaborato come redattore per Gamefox Network che mi ha fatto scoprire la passione per la scrittura e per il web.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*