Ciclismo su pista: Elisa Balsamo trascina l’Italia nella tappa di coppa del mondo di Santiago del Cile

Quattro medaglie totali, tre argenti e un bronzo per l’Italia nella quarta tappa della coppa del mondo di ciclismo su pista che si è disputata nel fine settimana a Santiago del Cile. Anche questa tappa, come la precedente disputata in Canada, ha visto al via squadre ridotte e rimaneggiate.

Delle quattro medaglie azzurre in due e mezza c’è lo zampino di Elisa Balsamo, per lei uno splendido argento nell’omnium al termine di una vera battaglia con la giapponese Yumi Kajihara che l’ha spuntata per un solo punto, bronzo per Elisa anche nella madison in coppia con Marta Cavalli, in una gara vinta dalla Nuova Zelanda.

La terza “mezza” medaglia è quella arrivata dall’inseguimento a squadre (argento) dove Elisa ha gareggiato solo nel turno di qualificazione, semifinali e finale, persa contro la Nuova Zelanda, sono state corse da Francesca Pattaro, Silvia Valsecchi, Simona Frapporti e Marta Cavalli.

La quarta medaglia italiana è stato l’argento conquistato nella madison maschile da Michele Scartezzini e Francesco Lamon, in una gara vinta sempre dalla Nuova Zelanda. Altri atleti italiani impegnati in terra cilena sono stati Francesco Ceci nel keirin, dove è uscito nei sedicesimi di finale in una gara vinta dal giapponese Yuta Wakimoto e nella velocità che ha visto trionfare il lituano Vasilijus Lendel;  Davide Viganò e Davide Plebani nell’inseguimento a squadre (insieme a Francesco Lamon e Michele Scartezzini) dove hanno ottenuto un quinto posto in una gara vinta (ancora) dalla Nuova Zelanda. Francesco Lamon ha inoltre gareggiato nell’omnium arrivando settimo, omnium vinto dallo statunitense Daniel Holloway.

Non vi erano atleti italiani impegnati nella velocità a squadre maschile vinta dalla Russia, nella velocità individuale femminile vinta dall’ucraina Liubov Basova, nella velocità a squadre femminile vinta dall’Ucraina e nel keirin femminile vinto dalla statunitense Madalyn Godby.

Settimo posto finale nel medagliere per l’Italia, medagliere dove ha trionfato la Nuova Zelanda che ha collezionato 4 ori e un argento. La quinta e ultima tappa di coppa del mondo si svolgerà in Bielorussia a Minsk dal 19 al 21 gennaio del prossimo anno.

Segui il gruppo QA-Olimpiadi su Facebook


1 Comment

  1. Vi faccio i complimenti perchè siete i primi sul web, tra i siti multisport, ad aver riportato correttamente la presenza della Cavalli nei due turni conclusivi dell’inseguimento a squadre. Per diverso tempo neppure la Federciclismo aveva data l’informazione corretta. Una sola precisazione, Ceci è uscito nei sedicesimi nella velocità, mentre nel keirin è entrato in semifinale chiudendo poi 12°.
    Comunque dei buoni risultati soprattutto al femminile, con tre quarti di squadra titolare assente nell’inseguimento a squadre, un tempo di 4’19″4 davvero notevole che fa ben sperare per il mondiale, dove si capirà se le azzurre saranno già in grado di avvicinare il “muro” dei 4’15” , appannaggio delle nazioni guida.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*