Gazzetta Sports Awards 2017, Sofia Goggia atleta dell’anno, Gigi Buffon vince tra gli uomini, ecco tutti i premiati.

Sono stati assegnati ieri i “Gazzetta sports awards 2017“, quelli che sono un po’ gli Oscar dello sport italiano assegnati dalla Gazzetta dello Sport tramite votazione on line aperta a tutti e giunti alla loro terza edizione. Vediamo insieme chi sono stati i premiati e gli “sconfitti” nelle finali a 3, diciamo subito che, dall’elenco dei premiati spicca naturalmente la vocazione calcistica del Paese.

Uomo dell’anno è stato nominato Gigi Buffon, capitano della Juventus che ha vinto il sesto scudetto consecutivo e la dodicesima coppa Italia oltre ad aver superato le mille presenze tra club e nazionale ed essere stato premiato da Uefa e Fifa come miglior portiere dell’anno, Buffon ha superato il campione mondiale di motocross Tony Cairoli e il campione mondiale dei 1500sl di nuoto Gregorio Paltrinieri.

Donna dell’anno Sofia Goggia, sciatrice, due vittorie e undici podi in Coppa del Mondo in quattro specialità e bronzo mondiale in gigante; Sofia ha superato la campionessa mondiale di motocross Kiara Fontanesi e la pluri campionessa mondiale ed europea juniores nel ciclismo su pista Letizia Paternoster.

Allenatore dell’anno Gian Piero Gasperini, ha guidato l’Atalanta al quarto posto in serie A e quindi al ritorno in Europa dove sta ben figurando;  battuti in finale Maurizio Sarri, allenatore del Napoli e Gianlorenzo Blengini allenatore della Lube Civitanova, vincitrice nella pallavolo maschile di campionato e coppa Italia.

Squadra dell’anno Juventus, vincitrice del suo sesto scudetto consecutivo, della dodicesima coppa Italia e finalista della Champions League, la Juventus ha superato le “farfalle” della ginnastica ritmica medaglia d’oro ai mondiali nella specialità 5 cerchi e la Ducati moto.

Performance dell’anno Andrea Belotti, capocannoniere italiano (terzo assoluto) del campionato di serie A; ha preceduto Gregorio Paltrinieri, come visto sopra campione del Mondo e Vincenzo Nibali vincitore del giro di Lombardia e sul podio al Giro d’Italia e alla Vuelta.

Exploit dell’anno Andrea Dovizioso, sei vittorie in MotoGP; Dovizioso ha battuto Alessandro De Rose bronzo mondiale nei tuffi grandi altezze e Alexandra Agiurgiuculese, una “farfalla” della nazionale di ginnastica ritmica.

Paralimpico dell’anno la nazionale sorde di volley, argento alle Olimpiadi dei sordi dietro al Giappone che schierava tutte atlete professioniste; dietro a loro Assunta Legnante oro nel lancio del peso ai campionati mondiali e Bebe Vio, due ori ai mondiali di scherma.

Gentleman dell’anno Matteo Manassero, all’ultimo giro del Klm Open di golf si è dato due colpi di penalità per aver sfiorato i fili d’erba in un bunker: Manassero ha superato Niccolò Campriani, in “gara” per la sua sensibilità e i suoi progetti e lo spadista Marco Fichera che si è tolto il punto decisivo in una finale di grand prix riconoscendo che il suo colpo aveva toccato terra e non il suo avversario.

Assegnati inoltre i premi Leggenda a Francesco Totti e Alberto Contador, due campioni che si sono ritirati nel corso di quest’anno.

Cosa ne dite? Chi avreste votato? Personalmente vedere Belotti superare Paltrinieri nella performance dell’anno mi fa specie ma: chi vince ha sempre ragione…….

Segui il gruppo QA-Olimpiadi su Facebook


Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*