Tennis: il ritorno di Marion Bartoli: obiettivo Tokyo 2020!

6 luglio 2013, 15 agosto 2013, 19 dicembre 2017 tre date che racchiudono questa grande storia di sport e di vita.

Il 6 luglio 2013 Marion Bartoli battendo la tedesca Sabine Lisicki 6-1 6-4 si aggiudica il torneo di Wimbledon sorprendendo il mondo intero, in tutto il 2013 non aveva mai superato il secondo turno di un torneo e in tutta la sua carriera non era mai andata oltre il settimo posto nel ranking wta.

Il 15 agosto dello stesso anno dopo la sconfitta a Cincinnati contro la rumena Simona Halep annuncia il suo ritiro dall’attività agonistica. Da quel giorno Marion si è dedicata a palestra e vita sana rimodellando il suo corpo e perdendo in tre anni circa 30 chili, a chi si preoccupava dell’eccessivo dimagrimento Marion rispondeva che:  “Ho costruito il mio corpo per diventare una campionessa, il mio corpo esprimeva potenza. Non mi importavano i commenti della gente, volevo solo scrivere il mio nome sul trofeo”. Nel luglio 2016 ammise però di essere dimagrita eccessivamente a causa di un disturbo alimentare e che avrebbe cominciato una cura in una struttura specializzata.

Ieri, 19 dicembre 2017 la grande sorpresa: “Ciao ragazzi, ho qualcosa da dirvi, annuncio che quest’anno tornerò a gareggiare nel wta tour. Si tratta di un’enorme sfida per me, ma spero di essere pronta a tornare il prossimo marzo per il Miami open. Non vedo l’ora di tornare a giocare davanti a voi francesi, specialmente a Parigi per il Roland Garros, ma sono pronta anche a disputare la Fed Cup per il mio paese. E naturalmente Wimbledon, non vedo l’ora di tornarci. Ho cercato di mantenere il segreto il più a lungo possibile, ma oggi è stato inevitabile confessarlo al mondo. Ho tre obiettivi: vincere la Fed Cup, prendere parte alle Olimpiadi di Tokyo e vincere di nuovo un torneo dello Slam.”

E allora cosa dire se non: A BIENTOT MARION!!

Segui il gruppo QA-Olimpiadi su Facebook


Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*